Azerbaijan e Georgia

Azerbaijan e Georgia

Dall’Azerbajan con i suoi odori mediorientali, visitandolo da sud a nord, entreremo nel territorio storico della Georgia estesa tra le montagne e i fiumi. Da un paese musulmano a quello cristiano ortodisso. Due paesi multiculturali che con le loro bellezze naturali e antiche tradizioni trasmettono un’emozione non indifferente.

1° giorno, Milano – Baku 

Partenza per Baku con volo Azerbaijan Airways. All’arrivo incontro con la guida e trasferimento in hotel.

2° giorno, Baku ed escursione a Absheron e Ateshgah 

In mattinata visita alla parte vecchia di Baku:  Synyg Gala Minaret (XI  sec.); I castelli e le torri (X1-XII sec); il caravanserraglio di Multani; i bagni di Hajji Gayyib  (XV sec.); il complesso di Shirvanshah (XV-XVI sec.); il caravanserraglio di Bukhara; il bagno Gasimbey (XVI sec.); Market Square e Tower Meidan. Nel pomeriggio si effettuerà un’escursione alla penisola di Absheron. Si visita Ateshgah (tempio del fuoco sito nel villaggio di Surakhany (Suraxani) (9 kmda Baku) che appartiene al rito zoroastriano. Si visita la più vecchia struttura petrolifera sulla penisola Absheron, osservando il gas naturale (Yanar Dag : “Montagna ardente”). Si visitano anche i castelli di Mardakan e Nardaran. Il castello più grande è del XIV secolo. A l’interno delle mura c’è un pozzo e i recipienti scavati nella roccia per conservare il grano. Nei pressi del castello si trovala Moscheadi Tuba-Shakha del XV secolo. Il castello più piccolo è stato costruito nel XIII. secolo.

3° giorno, Baku e Gobustan

In mattinata visita al Momorial Alley ( Shehid Khiyabany), il parco da dove si può vedere il panorama della città, la medioevale fortezza dell’antica Baku e Icheri Sheher e il medioevale caravanserraglio. Nel pomeriggio si effettuerà una escursione alla  riserva naturale di Gobustan dove si potranno ammirare alcuni antichi graffiti rupestri risalenti all’età neolitica. Si visita poi il complesso storico etnografico di Qala.

4° giorno,  Baku – Maraza – Shamakha – Muganly -Skeki

In mattinata partenza in direzione nord per Sheki . Lungo la strada sosta al villaggio di Maraza, per visitare il mausoleo di Diri Baba . A Shamakha si sosta per visitare la moschea Juma, che sorge sul sito di una moschea del X secolo;  il Mausoleo Yeddi Gumbez (sette cupole); e il cimitero di Shirvan Shah.. Si giunge poi a Muganly in un bellissimo scenario montano. Arrivo a Sheki nel tardo pomeriggio.

5° giorno, Sheki – Kis – Lagodekhi /130 km)– Nekresi (60 km)– Telavi (40 km)

A Sheki si visitano: la moschea, il Palazzo del Khan, si sosta al villaggio di Kis dove si visiterà l’antica chiesa albanese e poi le mura perimetrali della fortezza di Nukha.tra Georgia e Azerbaijan. Al confine dopo aver espletato le procedure di uscita dal paese si dirige con i bagagli verso il varco georgiano percorrendo la distanza tra i due check points. Passato il controllo passaporti si incontra con la guida georgiana e si prosegue per Nekresi per visitare il complesso monastico del VIII secolo. Proseguimento per Telavi.

6° giorno, Telavi – Gremi – Alaverdi – Ikalto – Tsinandali – Signagi (60 km)

Telavi, la capitale della provincia orientale di Kakheti, è sede di alcune delle aziende vinicole di fama mondiale della regione e si trova all’incrocio della regione ed è un ottimo punto di partenza per visitare: Complesso architettonico e museo archeologico di Gremi; la cattedrale di Alaverdi (XI sec) ; l’Accademia Medioevale di Ikalto (XII sec); e Tsinandali, la residenza di una famiglia nobile dove si assaggia anche un bicchiere di vino “Tsinandali”. Pranzo presso una famiglia locale. Proseguimento per Signagi, una cittadina circondata dalle mura con 23 Torri, cena con degustazione di vino nella cantina “Pheasant’s Tears”.

7° giorno, Signagi –Bodbe – Davit Gareja – Tbilisi (100 km)

Si esplora la Terra di vino di Kakheti visitando il complesso monastico di Bodbe. Poi si prosegue per la città rupestre di David Gareja dove si visita il monastero dei monaci eremiti circondato da un bel paesaggio desertico. Si proseguono le visite con i monasteri di Lavra e di Udabno. Quest’ultimo custodisce delle magnifiche grotte con affreschi che si visitano percorrendo un sentiero di montagna che si affaccia sul territorio di Azerbaijan. Proseguimento per Tbilisi nel tardo pomeriggio

8° giorno, Tbilisi

Tutta la giornata sarà dedicata alle visite della capitale della Georgia. Nella parte antica della città si visitano: la chiesa di Metekhi (XIII secolo), affacciata sul fiume Mtkvari con vista sulla maggior parte della vecchia Tbilisi; le anche terme sulfuree; la fortezza di Narikala (IV secolo); la Sinagoga; la cattedrale di Sioni (VII secolo), dove si conserva la croce di Santa Nino (una giovane religiosa  che convertì la Georgia al cristianesimo); la chiesa di Anchiskhati (VI secolo); e il museo dell’Arte. Non mancheranno le passeggiate lungo il corso di Shota Rustaveli (famoso poeta georgiano del XII secolo), la via principale con begli edifici, il municipio, il palazzo del Vice Re, il Teatro di Rustaveli, l’Opera e altri edifici. Cena in un tipico ristorante georgiano.

9° giorno, Tbilisi – Mtskheta – Ananuri – Gori – Uplistsikhe – Akhaltsikhe (230 km)

In mattinata partenza per Mtskheta, vecchia capitale della Georgia, sita in una splendida posizione presso la confluenza dei fiumi Aragvi e Mtkvari, in cui si visitano: la cattedrale Svetitskhoveli (XI secolo) e la chiesa Jvari (VI–VII secolo). Proseguendo altri pochi chilometri si giunge al complesso architettonico di Ananurì (XVI secolo) che sorge in una posizione magnifica affacciato sul lago artificiale di Zhinvali. Proseguimento per Gori la città natale di Stalin dove si farà una breve sosta e poi per la città rupestre di Uplistsikhe; contiene varie strutture risalenti alla prima età del ferro al tardo Medioevo, e si distingue per la combinazione unica di vari stili di culture scavate nella roccia che rappresenta la coesistenza di architettura pagana e cristiana. Arrivo a Akhaltsikhe in serata.

10° giorno, Akhaltsikhe, escursione a Vardzia e Rabati

Akhaltsikhe (castello nuovo) oggi conta una numerosa popolazione armena e per i viaggiatori è un punto di partenza per visitare la città rupestre di Vardzia risalente all’età dell’Oro. Si visitano i resti di una chiesa con gli affreschi ben conservati, le cantine, i refettori e le antiche dimore. Tornando a  Akhaltsikhe si visiterà il magnifico castello di Rabati che rappresenta il carattere multiculturale della città.

11° giorno, Akhaltsikhe – Ubisa – Grotta di Prometeo – Kutaisi (200 km)

Partenza verso il nord . Sosta al monastero Ubisa che ospita un ciclo unico di dipinti murali della fine del 14 ° secolo fatta da Damiane apparentemente influenzati dall’arte dell’arte bizantina (1261-1453). Il monastero è anche noto per il suo miele prodotto dai monaci. Poi si giunge alla Grotta di Prometeo ricca di stalattiti e stalagmiti che si può visitare a piedi oppure in barca. Arrivo a Kutaisi nel tardo pomeriggio.

12° giorno, Kutaisi , escursione a Gelati e Bagrati

A Kutaisi si effettuerà una passeggiata in città vecchia e al suo vecchio bazar e poi si parte per visitare i due complessi monastici : il complesso architettonico monastico di Gelati ospita molti affreschi e manoscritti di età compresa fra il XII e il XVII secolo nonché la tomba di uno dei più grandi re georgiani, il fondatore del monastero David il Costruttore (Davit Agmashenebeli). Nel 1994 il monastero di Gelati è stato inserito nell’elenco dei patrimonio dell’Umanità dell’Unesco, insieme alla vicina cattedrale di Bagrati. Il cattedrale fu edificato per volontà del re Bagrat III che però venne distrutto dagli ottomani nel 1692. Il restauro è concluso nel 2012 ed è tornato a splendere di nuovo.

13° giorno, Kutaisi – Kiev – Milano

Nelle prime ore del mattino trasferimento in aeroporto e partenza via Kiev per Milano.

PREZZI, PARTENZE E INFORMAZIONI SUL VIAGGIO

PARTENZE DI GRUPPO 13 GIORNI
GRUPPO MINIMO: 6 partecipanti 
2017 2018
* Per persona in camera doppia : € 2500
* Supplemento singola: € 450
* assicurazioni/tasse aeroportuali/visto Azero: € 420
* Pensione completa
* Hotels 4 stelle
* Guide in italiano
Aprile: 11
Maggio: 16
Giugno: 13
Luglio: 11
Agosto: 01, 29
Settembre: 26
Ottobre: 10