Uzbekistan – Tour Classico

Uzbekistan – Tour Classico

Il viaggio comincerà a Khiva, antica capitale cintata da mura possenti ancora perfettamente conservate e dal fascino architettonico quasi metafisico e poi vedremo la bella Bukhara, antico snodo commerciale sulla Via della Seta, Shakhr-i-Sabz , la città natale di Tamerlano e per finire Samarcanda, la mitica città amata da Tamerlano.

PROGRAMMA

1° Giorno, Roma – Tashkent 
Partenza con volo serale della Uzbekistan Airways per Tashkent. Pernottamento a bordo.

2° Giorno, Tashkent – Samatcanda

All’arrivo incontro con la guida e proseguimento per Samarcanda. Samarcanda fu la grande capitale di Tamerlano (Amir Timur), il condottiero dalle origini turco-mongole che nel XIV secolo unificò l’Asia centrale sotto un unico grande impero, i cui confini giunsero fino al Mediterraneo. Si visitano: la magnifica piazza Rigestan, nel cuore della città, la scuola di Ulug Beg, Shir Dor, la madrasa Tallya-Kari, la moschea di Bibi Khanum, edificata nel 1399 in onore della moglie cinese di Tamerlano, la cui stupenda cupola turchese incanta i visitatori, il bazar; il mausoleo di San Daniele, le rovine di Afrosiab e il museo.

3° Giorno, Samarcanda
In mattinata si visita l’imponente complesso di necropoli di Shakh-i-Zinda (il re vivente) costruito nei secoli XIV-XV e ricco di splendidi monumenti eretti in onore della famiglia di Tamerlano. Il complesso custodisce l’antico e venerato santuario (XI secolo) di Khusein Ibn Abbas, cugino di Maometto, il Gur-e-Mir, la tomba e il mausoleo di Tamerlano. Nel pomeriggio si visita il complesso architettonico di Imam Ismail Al Bukhori. Cena con show folkloristico sul tema “Nozze di Samarcanda”. 

4° Giorno, Samarcanda-  Shakhr-i-Sabz –  Bukhara 

Al mattino presto partenza per Shakhr-i-Sabz (città verde) frequentata come località di villeggiatura dagli abitanti di Samarcanda durante il periodo estivo. Shakhr-i-Sabz, situata oltre le colline nella valle del fiume Kashka Darya, è una località che assunse importanza storica in quanto città natale di Tamerlano. Si visitano: la moschea Kok-Gumbaz (XV secolo), il mausoleo della madre di Tamerlano, il Palazzo Ak-Sarai (XIV – XV secolo), Dorus Siadat, il mausoleo di Djehanghir e altri monumenti gelosamente custoditi dagli abitanti della città in onore del loro eroe nazionale. Proseguimento per Bukhara .

5° Giorno, Bukhara

Bukhara, città di antica vocazione mercantile e centro di formazione culturale e religiosa musulmana, per due millenni, importante snodo commerciale sulla via della seta, è dominata dal grande minareto Kalon, alto 50 metri ( XII sec,), accanto al quale si trova la moschea omonima del XVI secolo ed il gran bazar. In questa città si visita l’Ark, antica cittadella fortificata, poi le scuole Mir Arab (1535) ed Ulugh Beg (1417) , il complesso monumentale di scuole di Kukeldash (1568) e Nadir Divan Beghi (1622) e infine l’elegante mausoleo di Ismail Samani (905), la cui splendida decorazione in muratura, creata con 18 diverse angolazioni dei mattoni, lo distingue dagli altri monumenti islamici. Ci si sofferma poi a Lab-i- Khauz (al bordo della piscina), una bella piazza con alberi di gelso vecchi di 500 anni, una casa da tè, il bazar e la statua di Mulla Nasreddin, il Don Chisciotte del medio oriente. Le visite proseguono con il palazzo ottocentesco dell’Emiro, dalle decorazioni stravaganti e con Char Minor (la moschea dai quattro minareti). Nel pomeriggio si assiste a uno spettacolo folkloristico a Nodir Divan Beghi Madrasah.

6° Giorno, Bukhara  – Kizil Kum – Khiva 

Al mattino presto si parte per Khiva attraversando il deserto di Kizil Kum (deserto rosso). Arrivo in tardo pomeriggio .

7° Giorno, Khiva – Urgench- Taskent  

Khiva è stata l’antica capitale di un piccolo khanato indipendente ed anche un famoso mercato degli schiavi fino alla fine del secolo scorso. Oggi è una città-museo, circondata da mura perimetrali che racchiudono la città originaria fantasticamente intatta. Si entra da una delle quattro porte. Fra queste, la più interessante è la porta est (Pahlevon) costituita da un lungo passaggio nelle cui nicchie venivano esposti gli schiavi in vendita. Si visitano: Kunya – Ark, Mohammad Rahim Khan, il mausoleo Uch Avlioli (tre santi), moschea Jami, mausoleo Pakhlavan Mohammad, palazzo Tash Hauli e Kuli Khan. Dopo pranzo si visitano: il minareto Khodja, il complesso Pahlavan Kari, il complesso Abd Al Bobo, la madrassa Amir Tur, il mausoleo Sho-I-Kalandar Bobo, e le madrassa di Arab Mohammad Khan.
In serata trasferimento all’aeroporto di Urgench e partenza per Tashkent

8° Giorno, Tashkent – Roma 

Al mattino visita della città: la Scuola coranica di Kukeldash, il mausoleo di Kafffal Shashi, la madressa di Barak Khan, la moschea di Hastimom ed il mercato aperto di Chor Su e nel pomeriggio trasferimento in aeroporto e partenza per Roma

PREZZI, PARTENZE E INFORMAZIONI SUL VIAGGIO

PARTENZE DI GRUPPO DA ROMA 8 GIORNI
GRUPPO MINIMO: 6 partecipanti
2017 2018
* Per persona in camera doppia : € 1860
* Suppl. singola: € 180
* Assicurazioni/visto/tasse aeroportuali: € 320
* supplemento partenza altre città: € 120
* Pensione completa acqua minerale inclusa
* Hotels: 4 stelle e 3 stelle a Khiva
* Guida in italiano
Aprile: 18
Maggio: 30
Giugno: 20
Luglio: 18
Agosto: 01, 15
Settembre: 19
Ottobre: 03, 31