Giordania – Un percorso perfetto in un paese completo

Giordania – Un percorso perfetto in un paese completo

Dai resti romani e bizantini della giordania del nord al deserto di Lorenzo d’arabia al sud si passa  per la valle del Giordano per poi soffermarsi nel labirinto rosso di Petra, gioiello di architettura rupestre e alla fine si tocca l’acqua salata del Mar Morto.

 

 

PROGRAMMA

1° Giorno, Roma / Milano -Amman
Partenza per Amman con volo di linea. All’arrivo incontro con il nostro rappresentante, ottenimento del visto e trasferimento in hotel.

2° Giorno, escursione a Umm Qais, Ajlun e Jerash 
Al mattino si visita la cittadella di Amman, capitale della Giordania solo dal 1950. La cittadella conserva i resti romani e bizantini nonché il museo archeologico. Si visiterà il Teatro Romano, nel cuore della città, e poi si prosegue per l’antica Gadara (oggi nota come Umm Qais) di epoca greco romana ubicata quasi al confine con Siria e Israele, da dove si gode una bellissima vista sul Golan e sul lago di Tiberiade. Poi si visiterà il castello di Ajlun e la fortezza araba medioevale di Qalat ar Rabad (XII secolo). La giornata trova nella visita di Jerash, l’antica città romana di Gerasa, uno dei siti più stimolanti in quanto risulta splendidamente conservato e particolarmente coinvolgente con la sua grande piazza ovale circondata dal colonnato, l’Arco di Trionfo, la porta del sud, il Tempio di Zeus, l’anfiteatro e il Tempio di Artemis. Rientro ad Amman nel tardo pomeriggio.

3° Giorno, Amman – Monte Nebo – Madaba – Al Kerak – Gole del Mujib – Petra 
L’itinerario del viaggio si snoda lungo il percorso dell’antica Strada dei Re che unisce Amman al golfo di Aqaba sul mar Rosso. Partenza in direzione sud ovest per raggiungere il Monte Nebo, dove si narra sia sepolto il profeta Mosè, che morente, mostrò al suo popolo la Terra Promessa. Dai suoi 710 metri di altezza si ha un panorama eccezionale sul mar Morto, la valle del Giordano e l’oasi di Gerico. Qui si trovano i resti della basilica bizantina delle Rimembranze, all’interno della quale sono conservate una vasca battesimale e numerosi mosaici del VI secolo. Proseguimento per Madaba, denominata la città dei mosaici, dove si trova la chiesa greco ortodossa di San Giorgio che custodisce al suo interno un mosaico rappresentante una antica carta geografica dell’antica Palestina, preziosa testimonianza storica. Si prosegue lungo la Strada dei Re e, dopo una emozionante discesa nella Gola del Uadi-el-Mujib, si risale per la visita della fortezza di Al-Kerak, situata sulla vetta di una montagna. Contemplando l’area circostante se ne intuisce l’utilizzo strategico dei crociati per mantenere il presidio del regno latino di Gerusalemme. Si prosegue verso Sud fino a Petra.

4° Giorno, Petra
La giornata sarà interamente dedicata alla visita della straordinaria ed antica città di Petra, capitale del regno nabateo. Fu conquistata dall’esercito dell’imperatore romano Traiano  nel 106 d.C. e successivamente abbandonata e dimenticata fino al suo ritrovamento, nel 1812. La visita si svolge in un incomparabile scenario naturale. Nelle prime ore del mattino si verificano le migliori condizioni di luce per scattare splendide fotografie. Proseguendo lungo il Siq esterno, che si allarga progressivamente, si scorgono le pareti rocciose incise da splendidi monumenti. Si giunge al Teatro e si prosegue per la visita della città bassa con le Tombe dei Re, il colonnato, il ninfeo, il tempio del Leone alato, il Temenos ed il tempio di Qasr al-Bint, imponente edificio in muratura dedicato al Dio Dushara. Si visitano dei luoghi sacri che dominano la città dall’alto e che si raggiungono lungo percorsi un po’ accidentati. Da non perdere la visita al Monastero, un antico e grandioso tempio del I secolo d.C., la cui facciata, nel tardo pomeriggio, è in pieno sole e da cui si gode uno splendido panorama che spazia fino all’Uadi Araba e al deserto di Cades.

5° Giorno, Petra ed escursione a Siq-al-Barid ( Piccola Petra) e al Villaggio Neolitico 
Al mattino partenza per visitare la Piccola Petra (Siq-al-Barid) a pochi chilometri a nord di Petra disseminato di tombe, triclini, templi, cisterne, canali d’irrigazione e antichi abitazioni. La presenza di una grande quantità di magazzini e aree adibite a deposito indica che Piccola Petra era un importante sobborgo sulle rotte commerciali. Si prosegue poi a piedi verso il villaggio neolitico che conserva i resti di un antichissimo villaggio preistorico di contadini e allevatori, risalente all’età della pietra (circa 6.500 a.C.), in cui sono ancora visibili macine, focolari, scalinate, portali e abitazioni semi interrate. Il pomeriggio sarà a disposizione per un’altra visita facoltativa al sito di Petra, effettuare passeggiate nella città oppure rilassarsi nei vari bagni turchi del posto. In serata si effettua la visita notturna a Petra con la fiaccolata che si organizza 3 volte alla settimana dalle 20.30 alle 22.30 nei giorni lunedì, mercoledì e giovedì.

6° Giorno, Petra – Wadi Rum – Aqaba 
Partenza in direzione sud alla scoperta del deserto di Wadi Rum. La “Valle della Luna” è una delle mete più affascinanti del viaggio, per la straordinaria bellezza del paesaggio, grandioso e surreale, caratterizzato da ampie vallate di sabbia, da cui emergono possenti e ripidi picchi di rocce. L’escursione, effettuata in fuoristrada, consente di apprezzare in pieno il fascino di questo deserto, antico luogo di passaggio di carovane. La sua bellezza è caratterizzata da montagne segnate dal tempo, da letti di antichi laghi ormai prosciugati, e da dune di color rosso intenso. Qui un ricercatore italiano, il prof. Borzatti, ritrovò reperti del più antico alfabeto che si conosca, il Tamudico, che risale a 6.000 anni fa. Numerose inoltre sono le incisioni e le pitture rupestri scolpite nelle rocce della famosa “Valle della Luna” di cui vedremo alcuni esempi. Dopo un’escursione di due ore in 4 x 4 si prosegue per Aqaba

7° Giorno, Aqaba – Mar Morto – Amman 
Partenza in direzione nord costeggiando il deserto del Wadi Araba, dove una lunga valle di dune di sabbia collega il Mar Rosso al Mar Morto e segna il confine naturale tra il regno di Giordania e lo stato d’Israele. La strada è chiamata anche la “via della pace”. Si prosegue verso Nord per raggiungere le sponde bianche del Mar Morto, uno dei punti più bassi della Terra, trovandosi a circa 400 metri sotto il livello del mare. La sua posizione sta lentamente mutando; negli ultimi anni, il suo livello si é andato progressivamente abbassando, soprattutto a causa del ridotto apporto d’acqua da parte del Giordano. Immergersi in quest’acqua salatissima è un’esperienza suggestiva, sia per l’impossibilità di affondare, sia per lo straordinario scenario che circonda queste acque. Nel tardo pomeriggio partenza per Amman.

8° Giorno, Amman – Roma / Milano
Trasferimento all’aeroporto e partenza per l’Italia.

PREZZI, PARTENZE E INFORMAZIONI SUL VIAGGIO

PARTENZE DI GRUPPO 8 GIORNI
Gruppo minimo 8 partecipanti
2017 2018
* Per persona in camera doppia : € 1780
* Suppl. singola: € 350
* Ass.ni/visto/tasse aer.li: € 450
* Pensione completa
* Hotels : 5 stelle
* Guida in italiano

Gennaio: 19
Febbraio: 20
Marzo: 03, 17
Aprile: 07, 21
Maggio: 12, 26
Giugno: 29
Agosto: 13
Settember: 14
Ottobre: 01, 21
Novembre: 15
 Dicembre: 30