Madagascar Gran Tour – Sud e Ovest

Madagascar Gran Tour – Sud e Ovest

Il Madagascar è un’isola che offre un ventaglio di paesaggi molto diversi e affascinanti: dalla savana dei Baobab e dei villaggi Sakalava e altre tribù ai  meravigliosi parchi naturali e le foreste di mangrovie. Tra esplorazione e relax, assaggerete i sapori della cucina malagascia in ristoranti rurali e potrete “spiare” i buffi lemuri.

 PROGRAMMA

1° giorno, Italia – Istanbul  ✈ – Antananarivo 

Partenza per Antananarivo con voli Turkish Airlines, cena e pernottamento a bordo.

2° giorno, Antananarivo

Arrivo in tarda mattinata a Antananarivo. Disbrigo delle formalità aeroportuali e ottenimento del visto, accoglienza e trasferimento all’hotel IBIS, in camera standard.

3° giorno, Antananarivo – Morondava 

 

Trasferimento in aeroporto e partenza per Morondava. Morondava, riconosciuta come la capitale dei Sakalava, è famoso soprattutto per la loro arte funeraria. Passando a Miandrivazo, in lingua malgascia “luogo di attesa della sposa”. Secondo la storia, il Re Radama I° vi era in attesa di sua moglie, che altri non è se non la figlia del Re Sakalava. Si attraversa la pianura di Menabe o “ Grande Rosso”, uno scorcio di selvaggio West.

Pranzo e cena e pernottamento all’hotel KIMONY RESORT.

4° giorno, MORONDAVA – BEKOPAKA

Km 210 – una giornata di percorso (pista sabbiosa e sterrata)

Partenza di buon mattino in direzione nord per Bekopaka. Un passaggio attraversando bei paesaggi decorati da baobab, villaggi remoti e fiumi. Si attraversa il fiume in chiatta e si sosta per pranzo a Belo Sur Tsiribihina.

Pranzo in ristorante locale “Karibo” Cena e pernottamento all’hotel OLYMPE DE BEMARAHA.

5° giorno, BEKOPAKA: Tsingy di Bemaraha

(visita dei Grandi Tsingy: che richiede una buona forma fisica)

Intera giornata dedicata alla visita dei fantastici Grandi Tsingy, alti pinnacoli appuntiti e taglienti, disposti in forma geometrica gli uni accanto agli altri, creatisi nella parete di roccia calcarea in seguito all’erosione dovuta agli agenti atmosferici in centinaia di milioni di anni. Ci si avvicina alla base della parete rocciosa in circa un’ora di auto attraverso la savana e si perlustrano i luoghi decretati Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO. Pranzo picnic durante l’escursione. Cena e pernottamento all’hotel OLYMPE DE BEMARAHA.

6° giorno, BEKOPAKA – MORONDAVA

Km 210 – una giornata di percorso (pista sabbiosa e terra)

Partenza per Morondava visitiamo ancora le tombe Sakalava dalle caratteristiche statuette erotiche, attraversiamo i territori degli « Andasonia grandidieri » (baobab) una delle principali curiosità naturali dell’Ovest. Pranzo al ristorante “MAD ZEBU”. Qualche chilometro prima di entrare a Morondava scopriamo, i « Baobab innamorati» cosi chiamati perche per una curiosa ragione due baobab sono cresciuti avvinghiati uno all’altro che sembra si abbraccino , ed il famoso viale dei Baobab che rappresenta, assieme al Lemure Catta l’icona del paese. Arrivo a Morondava, la capitale del Regno Menabe sulle rive del canale di Mozambico circondata di mangrovie e di lagune. Cena e pernottamento all’hotel KIMONY RESORT.

7° giorno, MORONDAVA – BELO SUR MER

Km 110 – circa 4 ore di percorso ( pista sabbiosa e terra)

Prima colazione e partenza per  Belo sur mer, un piccolo villaggio di pescatori dell’Etnia Vezo, Il territorio abitato da questo popolo si stende da Toliara a Morombe, un’area delimitata da un’ampia barriera corallina. Il carattere distintivo della cultura Vezo è senza dubbio dato dalla loro abilità di vivere sul mare e di qui procurarsi il cibo. Belo sur mer è conosciuta per la costruzione dei famosi « boutre », imbarcazioni tipiche locali.  Nel pomeriggio possibilità di visitare uno dei molteplici cantieri artigianali cove tutto dalle assi che i chiodi e le corde vengono prodotti senza ausilio di altri fonti di energia se non quella umana e il fuoco. Pensione completa all’hotel ECOLODGE DE MENABELO (struttura estremamente semplice , spartana, senza acqua calda e unica nella zona).

8° giorno, BELO SUR MER – MOROMBE

Km 280 – circa 10/12 ore di percorso (pista difficile sabbia, terra e rocce)

Prima colazione e partenza per  Morombe via terra, percorrendo il magnifico paesaggio interno tra savane e villaggi rurali, passando sul grande fiume Mangoky. Pranzo al ritorante “KANTO”. Dopo un lungo trasferimento, arrivo e sistemazione in hotel.

Cena e pernottamento all’hotel CHEZ KATHIA (struttura estremamente semplice , spartane, senza acqua calda e uniche nella zona).

 9° giorno , MOROMBE – ANDRAVONA

Km  116 – 4 ore e mezzo di percorso (pista terra e sabbia)

Dopo la prima colazione, partenza verso Andravona, attraversando un magnifico territorio tra il Canale di Mozambico e la selvaggia savana abitata da tribù’ locali quali Mahafaly e Mikea. Lungo il percorso, villaggi di pescatori attireranno la nostra curiosità per ammirare le caratteristiche tombe e l’arte funeraria che le rende originali ed insolite. Pranzo picnic durante il percorso. Cena e pernottamento all’hotel MIKEA LODGE.

10° giorno, ANDRAVONA

Soggiorno balneare libero in pensione completa all’hotel MIKEA LODGE.

11° giorno, ANDRAVONA – TULEAR – RANOHIRA

Km 410: una giornata di percorso

Prima colazione e partenza per Tulear, la città del sole. Breve tour della città con il suo mercato delle conciglie e visita del giardino botanico di Antsokay “Arboretum”. Pranzo al ristorante “LE JARDIN”. Nel pomeriggio, partenza per Isalo, attraversando Ilakaka, terra di ricercatori di Zaffiri,  percorrendo il paesaggio tipico del Sud malgascio : vegetazione arida, baobab, e foresta spinosa. La diverse forme d’Alo Alo, steli funerari in legno artisticamente scolpiti, abbelliscono le sepolture Sakalava, Mahafaly, Antandroy ricoperte di pitture appariscenti.

Cena e pernottamento all’hotel ISALO ROCK LODGE.

12° giorno, RANOHIRA (Parco Nazionale dell’ISALO)

Dopo la prima colazione, partenza alla visita del parco dell’Isalo attraverso il magnifico circuito Namazaha, con sosta alla piscina naturale formata da un piccolo corso d’acqua che scorga dalle rocce, circondata da piante acquatiche Pandanus e da palme lussureggianti. (5/6 ore di trekking); Flora e fauna incantevole. La natura non poteva che scegliere meglio che l’Isalo per celebrare la maestosità e le ricchezze del paesaggio del Madagascar. Plausibile testimone della deriva dei continenti. Questo paesaggio di rocce è uno dei più bei paesaggi Malgasci, datato di giurassico con le gole scolpite da generazioni dai profondi canyon, come il canyon dei Maki e il canyon dei Topi che formano strane ambientazioni. Numerosi raduni nell’Isalo, battezzato dai Malgasci « Colorado Malgascio » sono organizzati e possono essere pedestri o di facile interpretazione : la piscina naturale, le cascate delle ninfee, ecc…. Isalo è classato Parco Nazionale, con la convenzione dell’ UNESCO,  nel 1962  e copre una superficie di 80.000 ettari. Il parco contiene anche numerosi luoghi sacri degli abitanti locali, i Bara, che seppelliscono i loro morti nelle grotte dei canyon. Possibile incontro con il Lemur Fulvus Rufus, osservazione dei Pachypodium rosolatum « Baobab nano » di 50 a 60 cm che nel periodo della fioritura si ricoprono di fiori straordinariamente gialli. Pranzo picnic. Durante la visita, altra possibilità di ammirare i simpatici Lemuri Catta, dalla coda anelata bianca e nera…. A fine pomeriggio, appuntamento con il tramonto del sole alla “finestra dell’Isalo”, insolita formazione rocciosa dalla quale si potrà ammirare uno splendido tramonto. Rientro all’ hotel ISALO ROCK LODGE per cena e pernottamento.

13° giorno, RANOHIRA – AMBALAVAO- FIANARANTSOA – RANOMAFANA

Ranohira – Fianarantsoa: Km 285 – circa 6/7 ore di percorso (strada asfaltata)

Fianarantsoa – Ranomafana: Km 70 (strada asfaltata)

Dopo la prima colazione, partenza verso Ambalavao. Fermata alla foresta di ANJA che vi darà l’occasione di conoscere un importante colonia di Lemuri Makis. Anja ci permetterà di scoprire: camaleonti, e rettili del Madagascar. Pranzo al ristorante “Bougainvillées”. Breve visita del laboratorio artigianale del posto. Ambalavao è famosa per la fabbricazione artigianale della carta di Antaimoro, prodotta con la scorza dell’AVOHA (papiro) macerata, lavorata e decorata da fiori naturali. Ambalavao è conosciuta anche per il famoso « Mercato degli Zebu’» tenuto ogni Mercoledì e Giovedì mattina; mercato di bestiame più importante del Madagascar. Proseguimento per Ranomafana con arrivo in tardo pomeriggio.

Cena e pernottamento all’hotel CENTREST.

14° giorno, RANOMAFANA – ANTSIRABE

Km 260– circa 6 ore di percorso (strada asfaltata)

Prima colazione e visita al Parco Nazionale di Ranomafana,  conosciuto per la sua fauna e flora tropicale esuberante. Il nome di questo Parco è originato dalle sorgenti termali della regione, poiché <<Ranomafana>>, significa <<acqua calda>> in malgascio. Tra i 600 metri e 1.400 metri di altitudine con una superficie di 41.600 ettari, il parco e’ stato inaugurato nel Maggio del 1991. Il parco ha la sua ragione di esistere per la conservazione della sua bella foresta pluviale e pittoresca; molto densa a bassa altitudine, e montagnosa in altezza con specie di piante endemiche come le orchidee Bulbophyllum. Nello stesso tempo, il parco ospita una fauna molto ricca e ancora poco conosciuta. Ad esempio la scoperta del lemure molto raro quale l’“Hapalemur Aureus” scoperto solamente nel 1987, le specie notturne del lemure « Aye Aye », moltitudine di uccelli, di farfalle, di ragni e di animali endemici, insetti e invertebrati. L’esistenza di cascate, di ruscelli e rilievi accidentati rende unica la caratteristica di questo parco naturale. L’endemicità della sua fauna e flora attira molti ricercatori stranieri soprattutto di nazionalità americana che hanno creato il centro di ricerca VALBIO.

Dopo la visita, proseguimento per Ambohimahasoa con sosta al ristorante rurale Imanasoavahiny « fait du beau aux visiteurs ». Pranzo tradizionale di cucina malgascia; durante il pranzo canti e balli di musica locale Hira gasy, caratteristica delle etnie Merina e Betsileo. Nel pomeriggio, partenza per Antsirabe con arrivo in tardo pomeriggio.

Cena e pernottamento all’hotel PLUMERIA.

15° giorno, ANTSIRABE – AMBATOLAMPY -ANTANANARIVO

Km 170 – circa 3 ore di percorso (strada asfaltata)

Prima colazione e partenza per Antananarivo attraverso i piccoli villaggi tradizionali dell’etnia Merina con le abitazioni in mattoni rossi. Pranzo al ristorante Iskurna.Arrivo nella capitale nel pomeriggio partenza subito per la visita del Palazzo della Regina “Rova”.

Cena e pernottamento all’hotel IBIS, in camera standard

16° giorno, Antananarivo – Istanbul  ✈ – Italia  

Prima colazione e visita al mercatino della Digue per gli ultimi acquisti di prodotti artigianali Malgasci. Pranzo libero. Trasferimento in aeroporto e partenza per l’Italia via Istanbul.

17° giorno,  Arrivo in Italia

PARTENZE CONSIGLIATE 17 GIORNI
Quote base 6 partecipanti
2017 2018
p.p. in camera doppia : € 4200
Supplemento singola: € 470
*Assicurazioni/tasse aeroportuali/spese pratica: € 590
* Pensione completa 
* Hotels e lodges come indicati
* Gli ingressi dei parchi
* Guida in italiano
Maggio: 30
Giugno: 20
Luglio: 25
Agosto: 15
Settembre: 24
Ottobre: 15